Come pensare per prendere decisioni migliori
Modello #23 – Il modello 7s di Thomas J. Peters e Robert H. Waterman (Mc Kinsey) per gli obiettivi aziendali
Tom Peters e Robert Waterman - 7s Model Mckinsey

Modello #23 – Il modello 7s di Thomas J. Peters e Robert H. Waterman (Mc Kinsey) per gli obiettivi aziendali

Il modello McKinsey 7s è uno strumento che analizza il sistema organizzativo di un’azienda esaminando 7 elementi interni chiave al fine di identificare se sono effettivamente allineati e consentire all’azienda di raggiungere i suoi obiettivi.

Un po’di storia

Presentato nel libro “Alla ricerca dell’eccellenza” degli ex consulenti della McKinsey Thomas J. Peters e Robert H. Waterman, il modello mappa una serie di fattori correlati che influenzano la capacità di cambiamento di un’azienda.

Il modello è stato ampiamente utilizzato da accademici e professionisti e rimane uno degli strumenti di pianificazione strategica più popolari ancora adesso

Le 7S

L’obiettivo del modello era mostrare come 7 elementi chiave di un’azienda possano essere allineati insieme per raggiungere l’efficacia in un’azienda.

Questi sette elementi sono

  1.       Struttura
  2.       Strategia
  3.       Skills/competenze
  4.       Staff
  5.       Stile
  6.       Sistemi
  7.       Shared values/valori condivisi

I sette elementi nel dettaglio:

  • La Struttura è l’organigramma dell’azienda. È anche uno degli elementi più visibili e facili da modificare del modello.
  • La Strategia è un piano sviluppato dall’azienda per ottenere un vantaggio competitivo sostenuto e competere con successo sul mercato. Per il modello delle 7s una strategia solida è chiaramente articolata e nel lungo termine aiuta a raggiungere un vantaggio competitivo. Ma è difficile dire se tale strategia sia ben allineata con gli altri elementi del modello se analizzata da sola. La chiave del modello 7s è guardare se la strategia è allineata con altri elementi. Ad esempio, la strategia a breve termine è di solito una cattiva scelta per un’azienda, ma se è allineata con altri 6 elementi, può fornire risultati positivi.
  • Le Skills sono le capacità dei dipendenti dell’azienda. Includono anche le funzioni e le competenze. Durante il cambiamento organizzativo, spesso si pone la questione di quali competenze l’azienda avrà davvero bisogno per rafforzare la sua nuova strategia o nuova struttura.
  • L’elemento Staff riguarda il tipo e il numero di dipendenti necessari per un’azienda, insieme al modo in cui verranno assunti, formati, motivati ​​e premiati.
  • Lo Stile rappresenta il modo in cui l’azienda è gestita da manager di alto livello, il modo in cui interagiscono, quali azioni intraprendono e il loro valore simbolico. In altre parole, è lo stile di gestione dei leader dell’azienda.
  • I Sistemi sono i processi e le procedure dell’azienda, che rivelano le attività quotidiane del business e il modo in cui vengono prese le decisioni. I sistemi sono l’area dell’azienda che determina il modo in cui vengono svolte le attività e dovrebbe essere l’obiettivo principale per i manager durante i cambiamenti organizzativi.
  • Gli Shared values sono al centro del modello delle 7s. Sono le norme e gli standard che guidano il comportamento dei dipendenti e le azioni dell’azienda e, quindi, sono il fondamento di ogni organizzazione.

Soft S e Hard S

Nel modello McKinsey, le sette aree dell’organizzazione sono divise nelle aree “soft” e “hard”. Strategia, struttura e sistemi sono elementi duri che sono molto più facili da identificare e gestire rispetto agli elementi soft. D’altra parte, le aree morbide, sebbene più difficili da gestire, sono alla base dell’organizzazione e hanno maggiori probabilità di creare un vantaggio competitivo sostenuto.

Hard S

Soft S

Strategy

Style

Structure

Staff

Systems

Skills

Shared Values

 

Utilizzo del modello

Il punto chiave del modello è che tutte le sette aree sono interconnesse tra loro, senza una gerarchia. Questo significa che un cambiamento in una determinata area dell’azienda per essere efficace richiede un cambiamento anche nel resto delle aree.

Il modello può essere applicato a molte situazioni ed è uno strumento prezioso quando è in questione la progettazione organizzativa. Gli usi più comuni del framework sono:

  • Per facilitare il cambiamento organizzativo.
  • Per aiutare a implementare una nuova strategia.
  • Identificare come ogni area potrebbe cambiare in futuro.
  • Per facilitare la fusione di organizzazioni.

Gli step per l’utilizzo sono:

  1. Identificare le aree che non sono allineate in modo efficace.
  2. Determinare la progettazione ottimale e gli obiettivi dell’azienda.
  3. Decidere dove e quali modifiche devono essere apportate creando un piano d’azione.
  4. Apportare le modifiche necessarie alle 7s, grazie alle persone nella tua azienda o a consulenti esterni che siano i più adatti ad attuare le modifiche.
  5. Rivedere continuamente le 7s. I sette elementi sono dinamici e cambiano costantemente. Un cambiamento in un elemento ha sempre effetti sugli altri elementi. Pertanto, la revisione continua di ciascuna area è molto importante.
Unisciti alla discussione